Criminalizzazione della solidarietà: contribuisci al nuovo report di Michel Forst

Sul sito del Relatore Speciale ONU sui Difensori dei Diritti Umani, Michel Forst, è disponibile l’invito a fornire contributi per il prossimo rapporto “Situation of human rights defenders working on the rights of people on the move” sulla situazione dei difensori dei diritti umani di migranti, rifugiati, e sfollati. Il rapporto sarà presentato all’ Assemblea Generale ONU a Marzo 2018.

Già in occasione della sua visita accademica in Italian organizzata dalla rete In Difesa Di – per i diritti umani e chi li difende, Forst ebbe occasione di avere un primo scambio di informazioni con alcune delle realtà maggiormente colpite dalla campagna di criminalizzazione e delegittimazione allora in corso.

Ora l’occasione è quella di fornire direttamente dati per il suo rapporto, a cui la rete In Difesa Di sta contribuendo insieme all’Osservatorio Carta di Milano. Una volta approvato, il Rapporto e le sue raccomandazioni potranno essere utilizzati come strumento di pressione, denuncia e sensibilizzazione.

I questionari accessibili online andranno inviati entro il 17 novembre: http://www.ohchr.org/EN/Issues/SRHRDefenders/Pages/ReportPeopleonMove.aspx

Chi sono le “people on the move”, persone in movimento?

Il termine “people on the move” (persone in movimento) viene usato per descrivere gli oltre 600 milioni di persone nel mondo che vivono lontano da casa. Il termine include chi vive al di fuori del proprio paese, ma anche chi è sfollato all’interno del proprio paese. Include i rifugiati, i migranti economici, le vittime di tratta, gli sfollati, gli apolidi; persone con uno status legale riconosciuto e persone senza documenti. Sono persone che hanno scelto di lasciare il proprio paese, o sono state costrette.

Il report di Michel Forst si concentrerà sull’esperienza dei difensori dei diritti umani che si battono per i diritti delle “persone in movimento”, e può includere le esperienze di attivisti migranti o di chi supporta il loro lavoro.

I dati raccolti dall’ufficio di Michel Forst saranno protetti dall’anonimato, a meno che non sia indicato diversamente. Si può compilare il questionare a questo link o si può mandare la versione Word in English | French | Spanish a defenders@ohchr.org entro il 17 novembre.